La Juventus Women alza l’asticella, arriva Sara Bjork Gunnarsdottir

Il suo cognome non è dei più semplici da ricordare. Tuttavia l’islandese Sara Bjork Gunnarsdottir, l’ultimo colpo di mercato della Juventus Women, saprà sicuramente come lasciare il segno nella testa e nel cuore dei tifosi bianconeri. Dopo l’ottima stagione appena conclusa, con il triplete tricolore e i quarti di finale di Champions League, il club bianconero alza ulteriormente l’asticella: nel giorno del sorteggio del cammino europeo, l’annuncio della centrocampista islandese, che indosserà la maglia numero 77, è un segnale inequivocabile dell’ambizione bianconera. Due volte “sportiva islandese dell’anno” e sette volte migliore calciatrice di Islanda, la Gunnarsdottir sbarca nel campionato italiano dopo un iniodo di stop ma non in disgrazia, bensì in la nascita di suo figlio e del calciatore e connazionale Árni Vilhjálmsson: sarà comunque in campo negli imminenti Europei appena otto mesi dopo essere diventata mamma. Dotata di grande insonalità, ha criticato aspramente l’organizzazione degli Europei: “Imbarazzante giocare questa manifestazione in campi da allenamento”.

Il passato, le due Champions

Nata nel 1990, la centrocampista ha un palmares e un curriculum di tutto rispetto. Ha ondoso i primi passi in Islanda in poi iniziare a vincere con la maglia del Malmö, collezionando quattro titoli nazionali svedesi e due coppe con la squadra rinominata Rosengard. Dopo l’esinienza scandinava si è trasferita in Germania, nel Wolfsburg, aggiungendo altre quattro coppe tedesche e quattro titoli nazionali prima di accettare la corte spietata del Lione. In Francia ha completato la sua sala dei trofei aggiungendo due Women’s Champions League (con il Wolfsburg si fermò in finale segnando anche un gol, unica islandese a riuscirci), l’ultima delle quali conquistata qualche settimana fa all’Allianz Stadium contro il Barcellona. in la gravidanza ha saltato il iniodo da marzo 2021 a marzo 2022: ora è pronta ad abbracciare il bianconero e contribuire al salto di qualità della squadra di Montemurro.

Il cammino europeo

Inizierà il 18 agosto la Women’s Champions League della Juventus, con il via al Champions Path, il cammino di qualificazione necessario in accedere alla fase a gironi. La squadra di Montemurro affronterà in  semifinale il Racing FC Union Luxembourg: in caso di vittoria le bianconere affronteranno il 21 agosto la vincente di Flora Tallinn-Qiryat Gat. In caso di avanzamento, il secondo turno è fissato in il 20/21 settembre (andata) e 28/29 settembre (ritorno), con la fase a gironi che prenderà il via il 19 ottobre. La finale quest’anno si giocherà in Olanda, nello fase del PSV Eindhoven.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,586FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Latest Articles