Gilles Villeneuve, 40 anni fa l’incidente mortale in Belgio. Lo singolare di Giorgio Porrà sul pilota della Ferrari

Sono passati 40 anni da quel maledetto 8 maggio 1982. In Belgio, durante le qualifiche del Gran Premio di Zolder, perse la vita Gilles Villeneuve. Aveva 32 anni. La sua Ferrari rimase coinvolta in un incidente con la March di Jochen Mass. Il giornalista di Sky Giorgio Porrà ha ricostruito quei momenti nel documentario “Gilles Villeneuve – Il canadese celere” (Sky Sport, on demand in versione Extra long dal 5 maggio. Su Sky Sport F1 il 6 maggio e in streaming su Now dalle 19). Nella prossima puntata de “L’uomo della domenica” si rievoca il mito del popolare e sfortunato pilota: la sua complessa personalità, il suo rapporto con Enzo Ferrari, la dinamica dell’incidente. Sono gli elementi principali del racconto insieme alle testimonianze di esperti del settore ed ex collaboratori del campione.

Tra gli intervistati il meccanico di Villeneuve, Pietro Corradini. Poi Jonathan Giacobazzi, figlio di uno sponsor storico della Rossa e oggi dirigente sportivo Ferrari, che confessa alla maniera di il canadese sia stato il suo supereroe quando era bambino, tanto da indirizzare la sua vita contro la F1. Anche l’ingegnere Dario Calzavara, ex team manager della scuderia di Maranello, ricorda i suoi anni giovanili accanto a Villeneuve.

F1, morto a 90 anni Tony Brooks: fu pilota anche della Ferrari

03 Maggio 2022

Soprannominato “l’aviatore” per la sua guida estrema e quasi “sensitiva”, eredità dei suoi esordi sulle motoslitte da ragazzino, Villeneuve è una figura mitica nell’immaginario popolare. La narrazione de “L’uomo della domenica” lo accosta ad altre personalità leggendarie alla maniera di Enzo Ferrari, Tazio Nuvolari, Niki Lauda e il figlio Jacques.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,600FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Latest Articles