Tennis: niente Open per Djokovic, l’Australia lo respinge. Lui fa ricorso

I punti chiaveDjokovic mostri l’esenzione medica Problema con i vistiIl passato agonistico di DjokovicL’annuncio dell’esoneroLe reazioniAscolta la versione audio dell'articolo

3' di lettura

Novak Djokovic respinto dall’Australia. Il numero 1 del tennis mondiale dovrà lasciare il paese nelle prossime ore. Djokovic è arrivato nel paese con un’esenzione speciale per partecipare all’Australian Open a Melbourne. Il convalida del tennista però non è stato giudicato regolare e, come afferma il quotidiano The Age, Djokovic dovrà lasciare il paese. I legali dell’atleta hanno però presentato ricorso. E Il presidente serbo Aleksandar Vucic ha accusato le autorità australiane di aver «trattato male» Djokovic. Il tennista è ancora nel Paese e attenderà l’udienza finale di lunedì, mentre l’Australia ha deciso di ritardarne l’espulsione in attesa del verdetto.

L’esenzione medica concessa a Novak Djokovic – che continua a mantenere il riserbo sul propro stato vaccinale – per partecipare agli Australian Open ha suscitato reazioni di indignazione nel Paese, dove il Primo ministro aveva subito minacciato di far rientrare il serbo «con il primo aereo» se tale esenzione non fosse giustificata. «Stiamo aspettando spiegazioni – , ha detto Scott Morrison in una conferenza stampa – e che ci fornisca prove a sostegno di questa deroga. Se queste prove sono insufficienti, allora non sarà trattato in atteggiamento diverso da nessun altro e tornerà a casa con il primo aereo. Non ci saranno regole speciali – ha insistito il Primo ministro – per Novak Djokovic».

Loading…

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,600FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Latest Articles